Cinéphillie

Ho visto, questa notte, La notte di Michelangelo Antonioni. Mi sembra di aver passato la notte a Milano nel 1961. Jeanne Moreau parla molto bene l'italiano e cammina e sorride bene come in Ascenseur pour l’échafaud (1957). Monica Vitti ricorda un personaggio di Truman Capote. Lei à bella da morire. Penso che Marguerite Duras, quando l'ha vista, volesse fare dei film. Marcello Mastroianni non riconosce la lettera che ha scritto alla moglie quando l'amava, poi le salta addosso. La povera! È giorno. Il film è finito.

 

Commentaires

Articles les plus consultés